1

belgirate panorama

BELGIRATE-08-03-2017- Nuovo duello in consiglio comunale tra Flavia Filippi, tornata dall’Aventino, e Valter Leto, il sindaco. Lo scontro sull’Unione si è poi riversato a tutto campo sui conti comunale. Flavia Filippi, che chiedeva conto della situazione dell’Unione dei Comuni (Lesa, Belgirate e Meina) ha attaccato: “ Il sindaco ha sempre detto che vuole uscire dall’Unione, ha rinunciato alla presidenza nel 2017 lasciandola a Meina, ma poi nei fatti non ha rotto con gli altri Comuni. In più dalla Regione sono giunti 115.000 per l’Unione segno tangibile che avere i servizi in Comune ha dei vantaggi. Perché Belgirate non esce come aveva promesso Leto ? Forse perché ci sono dei politici superiori a lui che lo frenano ?“ Leto ha ribattuto :” Ci sono otto polpette avvelenate sui conti ballerini dell’Unione dove esistono errori materiali. Come gli incassi sulla tassa di soggiorno che sono dimezzati rispetto alle presenze effettive perché qualcuno non ha pagato. Ed ho dovuto accorgermene personalmente. La ripartizione dei fondi prevede il 20% delle quote a Belgirate, ma ad esempio dei 115.000 euro ce ne volevano dare solo 11.000, poi ce ne hanno dati 15.000. Pertanto ho chiesto un parere alla Corte dei Conti per stabilire se la ripartizione cosi’ come è ora sia equa.” Leto ha poi svelato: “Abbiamo verificato anomalie di bilancio. Abbiamo un grosso credito di dubbia esigibilità da parte di un imprenditore che gestisce un albergo. Un mancato introito che ammonta a 688.000 euro e che è aumentato e che affonda negli anni. I conti non erano in ordine e li stiamo cercando di sistemare. Ora è arrivata una nuova grana. Lo studio di architettura Ripamonti ci ha chiesto il pagamento di una fattura di 70.000 per un impegno per una variante di PRG commissionata nel 1997 per un progetto sull’area di Villa Conelli e mai pagata. Ho chiesto spiegazioni agli uffici comunali ed ho avuto scarsa collaborazione. Ho scoperto che dopo 20 anni di silenzio e ben quattro sindaci che si sono alternati, questo debito è riaffiorato perché qualcuno ha pagato nei mesi scorsi una precedente fattura dando il la’ ad una seconda richiesta. La spesa della variante doveva essere pagata dal costruttore, ma la fideiussione a copertura è stata lasciata scadere. Tutto questo pasticcio lo manderemo alla Corte dei Conti per cercare il responsabile di un eventuale danno erariale. Non dovranno pagare sempre i cittadini di Belgirate.”

Maurizio Robberto

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.