1

belgirate panorama

MILANO- 16-05-2017- Si inaugura questa sera, martedì, alle 18.30, la mostra di Rosa Maria Falciola, originaria di Belgirare, che resterà aperta sino al 2 giugno. La mostra sarà accolta presso la Galleria Schubert che ha sede in via Sirtori,11. Curata da Giorgio Seveso, autore di un saggio introduttivo in catalogo, intitolato “La debordanza” - Una creatività alluvionale al servizio del lirismo.  Falciola, attiva fin dai primi anni 70 ha esposto le sue opere per lo più in Piemonte. A Belgirate è rimata legata e conserva uno studio. La prima mostra lombarda, a Milano, è stata allestita nel 1999 presso la libreria Garzanti. Schiva e riservata, Rosa Maria Falciola predilige l’isolamento del suo studio dove sperimenta materiali e composizioni con una creatività vulcanica senza pari. Tale propensione all’isolamento ha portato la sua creatività a quel limite estremo che Seveso ha defnito “debordanza”, e “creatività alluvionale” riportandoci la dimensione in cui le opere vengono generate. La mostra è imperniata su tre distinti cicli: gli scudi, tondi di varie dimensioni completamente ricoperti di materia eterogenea; i mondi impossibili, delle carte ricoperte di un fine pigmento spatolato a ricreare visioni prospettiche monocromatiche; e i libri, preziosi oggetti della memoria: veri e propri libri che diventano supporto per delle composizioni tridimensionali che ci raccontano un vissuto personale, favolistico o potenziale. L’evento è patrocinato dalle Pro loco di Lesa e Belgirate e dai comuni di Lesa, Belgirate e Meina.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.