1

Arona 5-9-2016 – Scoperto un intero complesso residenziale di 40 appartamenti mai allacciato alla fognatura. Ne dà notizia 

il sindaco Alberto Gusmeroli (Lega Nord), impegnato in prima linea in questi giorni nello scovare scarichi abusivi nel torrente Vevera:” Si tratta dei cosiddetti condomini “Capra” (dal nome del proprietario che li realizzo’ anni fa) costruiti a fine degli anni ’60. Gli scarichi non sono collegati alla fognatura, ma finivano direttamente nel Vevera che è a pochi metri. Partirà subito l’ordinanza. Sono i primi risultati importanti della nostra campagna di monitoraggio per scoprire finalmente le cause dell’inquinamento del torrente Vevera e quindi, poi, del Lago Maggiore. Il torrente è stato diviso in otto sezioni e il 3 agosto sono state fatte otto campionature per verificare i livelli di inquinamento. “ Gusmeroli illustra i risultati: “A nord prima del ponte di via Monte Pasubio il Vevera è perfetto e balneabile, dopo il ponte e sino al ponte del Vevera di via Milano l’inquinamento pian piano cresce per poi diventare fortissimo e con dei parametri non giustificabili. Dopo il Ponte di via Milano l’inquinamento torna a ridursi notevolmente segno che dal ponte al lago non vi sono più scarichi abusivi. Sono stati monitorati tutti i punti di scarico e non vi sono inquinamenti per metalli pesanti ma solamente da fogne. Quello che abbiamo individuato è il primo, ma non sarà sicuramente l’ultimo. Dal 29 agosto ci stiamo concentrando sui tratti fortemente inquinati.” Il sindaco lancia lo slogan :” Inquinatori avete le ore contate.” E aggiunge : “Guardando i dati delle analisi è veramente incredibile una situazione del genere e costi quel che costi andremo avanti fintanto che tutti quelli che scaricano non saranno allacciati alle fognature. “ Il sindaco poi spiega:” Sul corso del fiume Vevera si stanno facendo una serie di lavori di pulizia esterna e di sistemazione dei fondali. Abbiamo trovato di tutto, spazzatura, rottami, tubazioni, pezzi di cancellate. Quando tutto sarà in ordine realizzeremo un percorso vita in una zona che sarà riconsegnata alla città dopo decenni di malgoverno e di incuria. Una battaglia di civiltà in cui ci sostiene Lega Ambiente. Vogliamo consegnare per il 2017 un Vevera pulito e di conseguenza anche un lago migliore.”Alle Rocchette però ci sono ancora proteste. Renato Cristina, uno dei frequentatori, spiega:” Abbiamo inoltrato una protesta al sindaco e Acque Spa perché le tubazioni fognarie hanno i collettori aperti. Per tutta risposta i boccaporti sono stati chiusi con del nastro isolante e così le tubazioni fatiscenti che scorrono lungo la spiaggia con le acque più pulite della città.”


Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.