1

Dormelletto parrocchiale 700

DORMELLETTO – 13-06-2017 – Alla presenza di diverse cariche istituzionali

si è tenuta l'attesissima inaugurazione del nuovo parco giochi del paese. <<Siamo veramente orgogliosi di tutto questo perché ci voleva proprio – ha affermato il sindaco Lorena Vedovato. A Dormelletto adesso avremo duemila metri quadrati di habitat naturale dove i bambini potranno correre, giocare, sfogarsi, stare in compagnia ma non solo. Il parco giochi è stato chiamato “Ribot” innanzitutto per ricordare il cavallo vincitore del più grande numero di corse e di premi a livello mondiale, l'unico cavallo imbattuto in tutte le competizioni che ha disputato. Ad oggi al mondo nessuno è come lui. E' anche il simbolo del nostro comune e quindi abbiamo deciso di intitolare il parco a questo cavallo importantissimo. “Parco” perché non ci sono solo i giochi – continua il primo cittadino – ma c'è la parte per la ristorazione, vi sono punti d'incontro per mamme e bambini e per tutte le famiglie. Tutti potranno usufruire di questo parco. In più c'è l'area bellissima dedicata agli orti biologici e grazie all'associazione “Amici Giò” che andrà a gestire quella zona, verranno intrapresi dei progetti di inclusione con i ragazzi diversamente abili, le scuole, le persone del centro anziani e molto altro ancora. Tutti quelli che vorranno utilizzare la conoscenza delle persone che hanno esperienza in fatto di botanica per tutto ciò che riguarda gli orti. Un punto importante perché ci permette di essere maggiormente sensibili verso quello che concerne il verde e quindi si “trasforma” in ecologia. Abbiamo a breve diverse opere in serbo per il paese e ci stiamo già lavorando alacremente>>.(A.P.)

 

Dormelletto_1.jpgsindaco-dormelletto-700.jpgDormelletto_3.jpg

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.