1

creuso

ARONA 9-9-2016 – Vigili urbani in strada di sera e di notte per il progetto “Arona Sicura 2016”. E per migliorare le rese

francamente deludenti dell’estate 2015 quando le infrazioni per determinate tipologie si sono contate sulle dita di una sola mano (i dati del primo semestre 2016 non sono stati resi ancora noti). La giunta comunale ha varato, su input del comandante Donatella Creuso, un progetto finalizzato”al miglioramento della sicurezza urbana, stradale e all’efficienza del’attività istituzionale” con l’impiego dei vigili urbani che, normalmente terminano il loro turno di servizio alle 19. Spiega la giunta nella sua delibera : “ L’amministrazione considera la sicurezza e la qualità della vita diritti da sostenere con azioni e misure concrete e ne ha fatto temi centrali della propria agenda politica. E’ stato rilevato che la presenza di pubblici esercizi, in particolari zone della città, richiama un gran numero di giovani con conseguenti disagi per i residenti, legati alla sosta irregolare dei veicoli oltre a problematiche relative al disturbo della quiete pubblica.” Per questi motivi si è ritenuto “necessario attivare specifici progetti volti al potenziamento dei servizi di vigilanza e di contrasto ai comportamenti illeciti segnalati dai cittadini anche in orari diversi e ulteriori rispetto a quelli ordinariamente previsti, con particolare riferimento al fine settimana ed in occasione di manifestazioni ed eventi.” Da qui il progetto, condiviso con i sindacati dei vigili urbani: “ E’ volto a potenziare gli interventi di contrasto ai fenomeni di insicurezza urbana per rendere la città di Arona una città più sicura e con elevato livello di qualità della vita.” 7.000 euro il compenso globale stanziato. I servizi notturni, già iniziati, saranno al massimo 15 (fino al 30 settembre) della durata di sei ore nella fascia oraria dalle 19 alle 2 e ci saranno altri 10 turni a cadenza settimanale finalizzati al controllo della sosta a pagamento dalle 19,30 alle 22 della durata massima di 2/3 ore ciascuno. I vigili dovranno, per ottenere l’intero compenso, dimostrare di effettuare almeno 10 controlli per l’attività di prevenzione e accertamento sugli abusi alcolici e sugli orari dei locali e sulle emissioni musicali rumorose. Quattro dovranno essere i controlli nelle serate in concomitanza di grandi eventi (come ad esempio quelli della lunga notte) e dovranno essere effettuati pattugliamenti con etilometro, tele laser, targa system, anche in collaborazione con altre forze dell’ordine. (Ma Ro)

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.