1

Arona arco di palmira

ARONA- 21-06-2017- Proseguono gli incontri culturali con la conferenza prevista per venerdì 23 giugno alle 18  in piazza San Graziano sempre all’ombra della ricostruzione in 3d dell’Arco di Palmira.  Tra il settimo e l'ottavo secolo d.C. la città di Adulis ricco porto commerciale del Mar Rosso, scomparve probabilmente a seguito di una catastrofe naturale. A partire dagli inizi del secolo scorso diverse missioni archeologiche, prima tra tutte quella dell'italiano Paribeni, hanno portato alla luce isolati edifici della città, ma è solo dal 2011 che una nuova missione, guidata dagli esploratori Alfredo ed Angelo Castiglioni, ha intrapreso l'indagine esaustiva del sito.  La missione, che vanta il coinvolgimento di prestigiose Università italiane ed è fortemente voluta dal Governo Eritreo, ha come scopo finale la conservazione e la musealizzazione del sito archeologico. I risultati delle campagne, giunte al V anno di lavori, saranno illustrati da Serena Massa, archeologa e direttrice degli scavi, con la partecipazione di Angelo Castiglioni, direttore del Centro Ricerche del Deserto Orientale. Modera l'incontro Paolo Lampugnani, archeologo e membro anch'egli della missione Adulis. L’Assessore alla Cultura Chiara Autunno commenta: “Procedono le iniziative culturali sotto la riproduzione dell’Arco di Palmira con un altro appuntamento dedicato alle missioni archeologiche, la presenza dell’Arco ha ispirato la proposta culturale estiva della città che sta riscontrando un grande interesse da parte di un pubblico molto attento”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.