1

africani spiaggia arona

ARONA- 15-08-2017- Nuova tragedia alla Punta del Vevera, oramai ribattezzata la "punta della morte". Dopo i due morti annegati lo scorsa estate (un cittadino di Sri Lanka ed un senegalese, entrambi residenti in Lombardia) ed un altro salvato per un pelo da alcuni bagnanti, oggi, giorno di ferragosto, ennesima tragedia. Un giovane di origine senegalesi è rimasto inghiottito da un vortice intorno alle 13 mentre faceva il bagno poco al largo della spiaggia. Gli amici, vedendolo in difficoltà, hanno allertato il 118. Riportato a riva da alcuni bagnanti è stato soccorso dagli uomini dell'ambulanza, che hanno praticato il massaggio cardiaco, ma per il ragazzo non c'è stato nulla da fare. Scene di disperazione tra i famigliari e gli amici, per l'ennesima tragedia. Il sindaco Alberto Gusmeroli:" Abbiamo messo i cartelli in tante lingue, in quella zona il bagno è proibito, l'acqua non è balneabile e ci sono fosse, buche e correnti." I vigili per i controlli ? "Passano due volte al giorno in Corso Europa." Lo scorso anno l'area, dopo il secondo annegato, era stata transennata, quest'anno Alessandro Travaini del Pd aveva lanciato l'allarme: "In tanti fanno il bagno dappertutto e nessuno controlla. C'è un vero rischio". ll vice sindaco Federico Monti aveva replicato: "I cartelli di divieto ci sono, chi fa il bagno lo fa a suo rischio e pericolo". La spiaggia è rimasta comunque piena di persone ed alcune di esse hanno proseguito a immergersi nelle acque, incuranti dei divieti.

Maurizio Robberto

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.