1

puntaVevera arona

ARONA-18-08-2017- Sono continuati i bagni proibiti alla Punta del Vevera (tre morti annegati in due estati), nonostante alcuni passaggi dei vigili urbani. Intorno alle 16,30 di ieri erano almeno una dozzina i bagnanti, tra cui molti bambini, anche se ora un cartello è stato posto sul bagnasciuga. Intanto i famigliari della vittima, un operaio di Castronno di 27, ivoriano, hanno lamentato che i cartelli non sarebbero stati visibili accedendo dalla spiaggia del lido ove tutti facevano il bagno, ma l'uomo sarebbe morto per una congestione. (M.R.)

 

 

 

 

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.