1

Arona lungolago macchina

ARONA -02-10-2017– Dormelletto sugli scudi,

flop di Arona e Castelletto Ticino. I dati sulle presenze nei centri ricettivi della Regione Piemonte dal 2003 ad oggi sono chiari. Le regine sono loro, i centri del VCO, che hanno aumentato e poi stabilizzato le presenze. Il lago d'Orta attira sempre di più e non solo con Orta San Giulio, ma pure con Pettenasco che nel 2016 ha compiuto uno storico sorpasso, scavalcando Arona nonostante il sindaco Alberto Gusmeroli abbia profuso energie e risorse economiche per attirare turisti (apertura lido, Rocca, eventi). In realtà Arona ha costantemente, se si eccettua il 2012 e 2015 anno di Expo, perso presenze. Dal 2003 quando i turisti erano oltre 80.000 si è passati a poco più di 70.000 nel 2016, con in trend costantemente negativo. Anche Castelletto Ticino, con i suoi campeggi, è in caduta libera rispetto al vicino Dormelletto che negli anni scorsi ha superato anche Novara come presenze alberghiere. Nel basso Lago Maggiore hanno raddoppiato le presenze Lesa e Meina (circa 30.000 all’anno) che in una quindicina d'anni hanno saputo offrire più attrattive di Belgirate che è in calo di presenze. Proprio nei giorni scorsi il sindaco Gusmeroli, sciorinando i dati, parlava di boom:“ Quelli della Regione sono dati statistici, noi siamo in crescita. I nostri dati della tassa di soggiorno lo confermano. Il 2016 è stato meglio del 2015”. Matteo Besozzi, sindaco di Castelletto Ticino, ha commentato: "La Casa Vacanze ha interrotto il rapporto con una compagnia area, un albergo è stato chiuso, ma dai nostri dati il calo non è così vistoso.” Gongola, invece Lorena Vedovato sindaco di Dormelletto, primo nel novarese con quasi 180.000 presenze nel 2016: “I nostri sette campeggi sono tutti pieni e gli alberghi hanno saputo rinnovarsi". Gli albergatori di Arona confermano dati negativi. Giuseppe Leto Colombo del "Giardino":“Solo nel 2015, anno di Expo siamo andati bene. Nel 2016 rispetto al 2014, siamo in calo, per non parlare rispetto al 2010”. Stefano Saracino, titolare dell’Hotel Spagna, commenta così la situazione: "La chiusura dell’ospedale nel 2012 ci ha fatto perdere 150.000 euro di fatturato all’anno. Siamo accanto all’ex nosocomio e chi si operava in Oculistica e veniva da tutta Italia, si fermava da noi". Dei flussi turistici se ne parlerà in consiglio comunale  oggi, per un'interpellanza di Nino Muscarà (PD): “ I dati ufficiali, collegati alle presenze segnalate in questura, sono quelli regionali. E per Arona sono negativi. Sono positivi quelli di cui parla il sindaco Gusmeroli , il che significa che, con la tassa di soggiorno, introdotta da alcuni anni, il Comune ha fatto emergere “il nero” in fatto di tasse, ma le presenze ufficiali secondo il Comune sono comunque inferiori ai dati della Regione. E poi gli albergatori denunciano un calo". (M.R)

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.