1

arona piazza de filippi

ARONA- 03-10-2017- Comune di Arona – Vigili:

si va in Cassazione. Non doma, dopo aver perso già due processi, la polizia Municipale di Arona ha presentato ricorso in Cassazione per vedersi riconosciuto, in materia di orario di lavoro, il diritto al riposo compensativo in concomitanza con la cadenza di una festività infrasettimanale. Ipotesi che tutti i segretari comunali passati da Arona hanno sempre respinto. Cosi’ i vigili hanno assunto lo studio legale Sisti -Santi per farsi riconoscere le indennità di tanti anni pregressi. Il Tribunale di Verbania già nel 2016 ha respinto il ricorso. Anche l’Appello presentato a Torino presso il giudice del Lavoro ha dato esisto negativo per i vigili urbani di Arona che però non si sono rassegnati. Infatti lo studio legale che patrocina i vigili urbani ha presentato un ricorso in Cassazione, obbligando il Comune nuovamente a cercare di difendersi. Il sindaco Alberto Gusmeroli spiega: "Abbiamo chiesto ad alcuni studi legali di inviare un preventivo di spesa con la richiesta di applicare uno sconto del 50% sulle tariffe di legge. Abbiamo scelto l’avvocato Sabrina Lorini". All’avvocato sarà garantito un compenso di 8754,72 euro per l’ultimo e definitivo round di una vicenda che si trascina da anni e che ha visto i vigili contrapposti, spesso con tensioni, all’amministrazione comunale. Attualmente la polizia municipale è senza assessore di riferimento dopo le dimissioni di Matteo Polo Friz e l’assunzione ad interim delle deleghe del sindaco Alberto Gusmeroli. Intanto il Comune ha emesso un bando di mobilità per ricercare un vice comandante. (M.R)

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.