1

sassi

ARONA 11-10-2017– La spiaggia delle Rocchette

perderà  alcuni dei suoi storici scoglii: in nome della sicurezza e della futura bandiera blu. Il primo cittadino Alberto Gusmeroli spiega: “Le motivazioni dell'abbattimento sono due: la prima per ragioni di sicurezza per l'instabilità del masso. La seconda è che ci è stato richiesto nell'ambito dei lavori necessari alla candidatura che stiamo portando avanti per la Bandiera Blu. In sostanza l'unico cambiamento sulla situazione esistente sarebbe questo masso che viene tolto, nessuna cementificazione ma la creazione di un’ unica spiaggia libera e la stesura di sassi o sabbia su tutta la zona con l'aumento dell'estensione della spiaggia (che viceversa non avrebbe i parametri per candidarsi) spiaggia che raggiungerebbe il minimo necessario alla candidatura. Non si può dire che non dispiaccia ma la possibilità di ottenere la bandiera blu aumentando la spiaggia libera disponibile a favore di tutti aggiungerebbe incoming turistico a tutta la città. Nell'ambito della candidatura verrebbero realizzati bagni e docce ad uso della spiaggia libera nella zona dove attualmente ci sono le vecchie cabine degradate, un progetto di riqualificazione che aumenterebbe lo spazio a disposizione della spiaggia libera senza ulteriore cementificazione lasciando il resto dell'ambiente naturale".Roberto Signorelli vice presidente  di Legaambiente Basso Verbano accetta il sacrificio: "La demolizione crea dispiacere e siamo tutti concordi che è un vero peccato; ma se la continuità della spiaggia è un requisito imprescindibile per ottenere la bandiera blu direi che è un sacrificio che si può fare, considerando che poi saranno anche valorizzati gli scogli rimanenti proprio come caratteristica ed elemento differenziante della spiaggia" (M.R)

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.