1

malpensa

VARALLO POMBIA -23-12-2017- E' di un mese fa l'approvazione, all'unanimità dello scenario ottimale dei decolli da Malpensa, propedeutico per la zonizzazione acustica, da parte della Commissione aeroportuale. Ammessi, ma solo come uditori e senza diritto di voto i comuni di Oleggio, Pombia e Varallo Pombia, l’Arpa di Novara e la Regione Piemonte; assente la Provincia di Novara. Ed è stata nuovamente l'occasione per vedere il Piemonte, ancora una volta messo da parte. Come sottolinea il Covest, il Comitato che da 19 anni porta avanti le istanze dell'Ovest Ticino, sul cui territorio Malpensa ha avuto e ha tuttora, notevole impatto, il rappresentante della Regione "ha ribadito che il Piemonte ha pienamente diritto a partecipare anche con diritto di voto, mentre l’opinione del direttore aeroportuale dott. Bitto è negativa". Gli enti piemontesi, ricorda il presidente del Covest, Elena Strohmenger, in una nota diffusa "dopo tante discussioni e scontri nei 20 anni e con l’appoggio di vari pareri ministeriali,erano stati prima ammessi e poi ridotti nuovamente a uditori senza diritto di voto, la loro presenza era ‘sopportata’. Il tutto negando il fatto che sul territorio piemontese ricadono oltre il 50% dei decolli con inquinamento acustico e atmosferico. Ma il Piemonte dove è?".  Negli ultimi due anni, nel corso della definizione degli scenari di decollo, "l’assenza della maggior parte degli enti piemontesi, in particolar modo della Provincia di Novara e di alcuni Comuni ha dato libero spazio alla Commissione di arrivare alla definizione dello ‘scenario ottimale’ senza ostacoli da ovest". Ma non solo: i comuni lombardi, intanto, hanno avuto numerosi incontri con SEA, ENAC, ENAV e ARPA Varese per affinare aspetti e procedure finalizzati a tutelare ognuno il proprio territorio. E' prossima la predisposizione della documentazione per la VAS, la Valutazione ambientale strategica della Zonizzazione acustica aeroportuale, che, ricorda Strohmenger "è sottoposta alle osservazioni di chiunque abbia interesse, enti, associazioni e cittadini. E’ auspicabile che i nostri amministratori, sindaci e Provincia di Novara, colgano questa opportunità per tutelare maggiormente di quanto abbiano fatto fin’ora i nostri territori. Esiste un Coordinamento degli enti locali novaresi sul tema Malpensa, che dovrebbe organizzare le iniziative a riguardo, presieduto dal presidente della Provincia e la Segreteria del Coordinamento è presieduta dal sindaco di Varallo Pombia Alberto Pilone. Il Coordinamento non è stato convocato da oltre un anno.  Da parte nostra siamo disponibili a fornire come sempre conoscenza e collaborazione per affrontare le problematiche. Chiaramente solo la sinergia fra la nostra Associaziome  e l’iniziativa attiva dei responsabili istituzionali potrà portare i risultati migliori".

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.