1

invorio municipio 1INVORIO -27-12-2017 – Il sindaco Roberto

Del Conte va a Vienna ed a Roma in pochi giorni per conto del Comune e le opposizioni chiedono … conto degli eventuali rimborsi. E lui si affida a Facebook con un video per dire che si è pagato quasi tutto di tasca sua. Alberto Rollini, Cesare Vicari, Lorenzo Savio e Tommaso Colombo hanno presentato una richiesta per chiedere conto dei rimborsi degli ultimi anni. E Del Conte ha spiegato: "A differenza del passato le spese di rappresentanza in questo comune da quando sono sindaco le pago io. Per andare a Vienna dove abbiamo partecipato alla cerimonia di premiazione del baratto amministrativo ho pagato 570 euro, a Roma con i sindaci al parlamento 197 euro, a Vicenza alla riunione dell’ANCI 365 euro. In poco più di un anno di mandato ci ho rimesso 1650 euro fatti risparmiare al Comune (che ne ha messi solo 197). Questi soldi risparmiati li investiremo per il murales “Un Paese da Fiaba” che creeremo in primavera. Ho poi offerto una cena da 185 euro in due in un ristorante al Presidente di Acque Vco con cui abbiamo raggiunto un accordo per dei lavori in paese. Sono stato a Genova all’inaugurazione del negozio Barazzoni, ho offerto un aperitivo ad un convegno con gli industriali di Invorio. Mai in passato Invorio ha avuto un sindaco più “in movimento” che non è costato nulla. La minoranza voleva solo fare sterili polemiche". Nel video messaggio Del Conte fa riferimento ad ex sindaci. Il tutto non è piaciuto ad Alberto Rollini, ex assessore, ed ora in opposizione, che ha predisposto due manifesti. "Non volevamo polemizzare, ma Del Conte ci attacca senza motivo tirando in ballo anche l’ex sindaco Dario Piola di cui è stato vice per anni  Il sindaco costa al Comune 12.000 euro di indennità di carica, più 19.000 euro di rimborso all’Azienda Borsa Spa di cui è dipendente per il solo giorno di permesso alla settimana che si prende per curare gli affari di Invorio, 500 euro al giorno. Costa il doppio rispetto alla precedente presenza costante dell’ex sindaco Piola. Il viaggio a Rona per farsi fotografare in parlamento è costato 197 euro. Intanto i cittadini devono pagare, per decisione di questa amministrazione, l’Imu sui terreni agricoli, anche incolti, in modo retroattivo. Attendiamo poi di conoscere quanto è costata l’intera spedizione a Vienna composta anche da altri due assessori". Rollini attacca poi le recenti spese per la festa di Hallowen. Sul manifesto si scrive: "Spesi 5000 euro per tre ore di festa, per animazione, trenini, organizzazione logistica.Sono stati spesi 770 euro per la rappresentazione dello spettacolo “Jimmj” il libro scritto dal sindaco. Perché non lo paga con i soldi della sua indennità, cosi’ come i volantini di propaganda per manifestazioni e feste spese di quasi 800 euro ?".  (M.R)

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.