1

 treno cancellato

ARONA- 13-10-2016- C’è un treno, il 2145 per la precisione, che ogni mattina

dovrebbe trasportare i lavoratori e studenti che gravitano su Milano. Il condizionale è d’obbligo, perché è da settembre che questo treno riservi sempre delle sorprese amare. Non c’è giorno che non accumuli ritardi anche di oltre 20 minuti, che sia soppresso o che venga trasformato in treno “straordinario” fermandosi in stazioni non previste sulla tabella di marcia. Lisa Tamaro, presidente del Comitato amici pendolari della tratta Domodossola – Milano ha raccolto le lamentele giornaliere degli utenti e mercoledì ha scritto una lettera molto dura all’amministratore delegato di Trenord e alla responsabile della comunicazione in cui, dati alla mano, snocciola una serie di ritardi e soppressioni ingiustificati che rendono la vita dei pendolari molto complicata. E, ciliegina sulla torta, durante lo sciopero della scorsa settimana, anche i treni delle fasce garantite hanno accumulato ritardi fino a 50 minuti. Infine, il 13 ottobre, il treno 2145, è stato di nuovo “scandaloso”, come scrivono alcuni utenti alla presidente. Il treno vecchio, con poche carrozze, inadatto a trasportare le centinaia di pendolari del mattino, ha effettuato le fermate anche di Legnano e Parabiago, a causa di un ritardo di treni sulla linea Varese-Milano, arrivando alla stazione di Milano Porta Garibaldi alle 8.58, con quasi mezz’ora di ritardo. E il giorno precedente Trenord ha direttamente cancellato il treno. Si attende la risposta ufficiale.

Giulia Dusio

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.