1

attraversamento

ARONA - 16-08-2018 - Sono un centinaio i residenti

di via Milano e dintorni che hanno firmato la lettera-esposto al sindaco Gusmeroli per l'inquinamento acustico e le vibrazioni non più tollerabili provocati dai dissuasori di velocità collocati sull'arteria viaria. Un'altra lettera era partita lo scorso ottobre, e a questa erano seguiti due incontri con il primo cittadino "durante i quali ci ha assicurato un suo impegno a risolvere al meglio le anomalie, senza un nulla di fatto", spiega Alessandro Scotti, uno dei residenti.

I residenti della via Milano e zone limitrofe si dicono "esasperati" dal rumore non più tollerabile e dai danni alle abitazioni provocati dall'impatto dei veicolo contro i dossi collocati all'altezza dei civici 30, 88 e 146; da qui la raccolta firme per "sensibilizzare l'amministrazione comunale sulla risoluzione tempestiva della problematica".
Secondo questi cittadini, i dissuasori non servirebbero a limitare la velocità dei veicoli, né a consentire ai pedoni un passaggio in sicurezza sugli attraversamenti (collocati sui dossi). In compenso il frastuono provocato dal passaggio soprattutto dei numerosi mezzi pesanti, rende invivibile la permanenza negli uffici e nelle abitazioni. E c'è di più, quegli immobili, denunciano i cittadini, a casa di questi probelmi "sono diventati invendibili".
I residenti fanno notare che la legge "non consente la realizzazione di dossi artificiali mascherati da attraversamenti pedonali" nelle strade che costruiscono itinerario privilegiato dei veicoli impiegati per il pronto intervento (quali la via Milano e la SS del Sempione); tanto più quando sono collocati agli incroci, come appunto sono i dossi posti in corrispondenza dei civici 88 e 146.
In sintesi, i residenti ritengono che quei dossi violino le norme del Codice della strada e pertanto ne richiedono la rimozione immediata. 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.