1

polo friz

ARONA - 02-09-2018 - L'ex assessore Matteo Polo Friz sottolinea quanto accaduto relativamente alle sue dimissioni: “Il giorno 8 agosto sono stato contattato dal sindaco Alberto Gusmeroli. In Comune mi sono incontrato con lui ed al termine di un franco confronto mi ha invitato a dimettermi o mi avrebbe tolto le deleghe. Due giorni dopo il suo vice Federico Monti mi ha rinnovato l’invito con toni più morbidi, ma chiari. Sono stato in ferie e poi ho preso la mia decisione protocollando una nota".  Nella stessa nota si legge:  "Lo scorso anno diedi le dimissioni per motivi personali alla luce di alcune divergenze sorte. Mi fu richiesto di rivedere la mia posizione e ripresi la mia attività per mero spirito di servizio. Prendo atto che il tempo passato non è stato utile a ridurre le divergenze e quindi è opportuno che accetti la richiesta del sindaco di dimettermi". Polo Friz aggiunge : “Tutto ciò con sorpresa e con rammarico perché avrei continuato fino al termine del mandato, ovvero nel 2020, perché non ho intenzione di ripropormi. Non voglio far polemiche. Intendo mantenere il mio ruolo di consigliere comunale in maggioranza al servizio della comunità che è l’unico obiettivo che mi sono prefisso, ma il sindaco non può dire che si tratta di motivi di lavoro, non è vero". L’ex assessore ha ricordato nella nota inviata al sindaco una serie di azioni intraprese nel suo mandato durato per otto anni, fra questi, il regolamento di polizia locale, l'organizzazione dei turni notturni dei vigili urbani, l'implementazione della videosorveglianza e altro ancora. (M.R)

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.