1

arona natale 3

ARONA -28-11-2018 -  Il Pd è intervenuto sulla querelle scoppiata nel fine settimana sull'accensione delle luminarie. Con un comunicato stampa i consiglieri comunali Pd Nino Muscarà e Alessandro Travaini hanno stigmatizzato il comportamento del sindaco Alberto Gusmeroli che sabato pomeriggio ha staccato la spina alle luci della Pro Loco, in quanto tutta l’accensione si sarebbe dovuta effettuare il giorno dopo: “Con riferimento allo spiacevole episodio che ha coinvolto il Sindaco e la Pro Loco di Arona in merito all’accensione delle luci natalizie, intendiamo stigmatizzare il comportamento incomprensibile, nonché puerile, del primo cittadino. Quanto accaduto denota una totale mancanza di rispetto verso il lavoro di un gruppo di persone che negli anni, per solo spirito di volontariato, ha investito tante energie per organizzare bellissimi eventi in favore dell’intera città e una mancanza di rispetto nei confronti dei singoli volontari, oggetto di attacchi personali - si legge nel comunicato diffuso - Durante la sua prima campagna elettorale Gusmeroli diceva che si sarebbe occupato della città e non avrebbe occupato la città: oggi fa esattamente l’opposto comportandosi da “podestà”. Non vorremmo che dallo slogan “Arona è tua miglioriamola insieme” si fosse passati a: “Arona è mia e faccio quello che voglio”".  Così la replica del primo cittadino: "Il Pd, a corto di idee proprie, cerca di cavalcare qualsiasi polemica da qualsiasi parte provenga. L’autonomia della Pro Loco non è mai stata in discussione: luci, feste e quant’altro, finanziate anche dal Comune, sono organizzate e gestite in piena autonomia. Avevo solo chiesto al Presidente di dire alla sua vice che si sarebbe dovuto procrastinare di un giorno l’accensione, in rispetto anche delle altre luci sponsorizzate da privati". (M.R)

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.