1

arona campanile collegiata maria

ARONA-14-11-2016- Rimosse le antenne sul campanile della Collegiata

di S. Maria e sulla Torre Littoria del lungolago installate senza alcuna autorizzazione. La scoperta, grazie all'inchiesta del blogger aronese Emanuele Sandon, ha costretto il Comune a toglierle. Spiega il responsabile dell'Ufficio tecnico Mauro Marchisio: “Le abbiamo fatte rimuovere. Non so chi le abbia installate, ma necessitano dei permessi autorizzativi sia della parrocchia che della sopraintendenza, che chiederemo. La videosorveglianza ora funziona solo con il sistema remoto e con le immagini in differita, la filodiffusione è sospesa”. Resta il mistero di chi abbia installato le antenne e su ordine di chi. Il Pd vuole vederci chiaro: “Chiederemo chiarimenti su questa vicenda- dice Sandro Travaini, segretario del partito”. Per il sindaco Alberto Gusmeroli è un falso problema: “Le autorizzazioni forse c'erano di tanti anni fa. Comunque abbiamo già il nulla osta verbale della sovraintendenza. Le riposizioneremo e la filodiffusione non è in pericolo per il Natale”. Il campanile della Collegiata oltre a far risuonare le sue campane era diventato negli ultimi tempi una stazione di trasmissione per gli impianti di videosorveglianza e filodiffusione. Con la posa dell'impianto di filodiffusione, per una spesa complessiva di circa 38 mila euro, realizzato in occasione dell'Arona Airshow e utilizzato anche per lo spettacolo musicale della Lunga Notte, il campanile risultava invaso da nuove antenne, come spiega Emanuele Sandon: “Si potevano vedere otto antenne cilindriche disposte sui tre lati della torre campanaria, e vicino alla base del campanile una grande antenna rivolta verso il comune. In questi ultimi mesi le antenne, (anche di un emittente radio locali ndr.), da bianche, il loro colore originale, erano state verniciate di grigio”.

(MA RO)

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.