1

brovello carpugnino municipio

BROVELLO CARPUGNINO-14-11-2016- Abbiamo governato per due anni e mezzo penso bene. Ricandidarsi ? E' presto vedremo.

Gian Piero Vecchi, vice sindaco di Brovello Carpugnino, commenta cosi le dimissioni del sindaco Cristina Bolongaro (contattata ma irreperibile), dopo tre mesi di autosospensione dalla carica a causa dell'inchiesta della Procura di Verbania, che la vede nel registro degli indagati, unitamente al suo vice e all'assessore Simone Rossi. L'accusa è di falso materiale ed ideologico in atto pubblico. La vicenda riguarda il compagno della prima cittadina che era stato affidato dalla Procura di Verbania proprio al Comune di Brovello Carpugnino dopo una condanna per un reato in ambito fallimentare. Doveva scontare la pena per sette mesi con una serie di ore di lavoro in Comune,con presenza certificata con delle firme su di un apposito registro. Secondo l'accusa tutto ciò non è stato svolto con diligenza e lo stesso sindaco avrebbe posto delle firme al posto del compagno. Ora giungerà un commissario prefettizio. Pino Bono, capogruppo di minoranza, probabilmente si ricandiderà a sindaco, esperienza già svolta in un recente passato (dal 2004 al 2014): Sono garantista e non ho mai chiesto le dimissioni di Bolongaro, ma io non avrei atteso tre mesi per dimettermi. Brovello Carpugnino in passato era stato un Comune molto agitato con scontri al calor bianco tra il sindaco Franco Preti e il capogruppo di minoranza Giacomo Modini, poi nel periodo Bono tutto era sembrato tranquillo. Ora questa nuova tegola che ha portato allo scioglimento anticipato dell'assemblea consigliare.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.