1

opera musicale

ARONA - 12-02-2020 - Uno spettacolo intenso, a tratti ironico e a tratti toccante, che ha conquistato il pubblico. L’opera musicale “Orfeo, chi è costui?” è stata presentata per la prima volta nella sua forma compiuta il 7 febbraio alla sala polivalente “San Carlo” di Arona. Unanimi i consensi e l’apprezzamento sia per l’aspetto creativo che per la performance artistica. Sul palco trenta allievi dell’istituto superiore “Enrico Fermi” di Arona, selezionati per il loro talento per il progetto “Mito e realtà”, che ha vinto l’edizione 2018 - 2020 del bando “LAIVin” della Fondazione Cariplo, presentano in prima assoluta l’opera musicale “Orfeo, chi è costui?”. Nato dalla collaborazione tra l’Istituto superiore statale “Enrico Fermi”, “Accademia dei laghi”, e, come scuola in rete, l’Istituto comprensivo “Giovanni XXIII”, il progetto, coordinato dalle professoresse Chiara Fabrizi e Susanna Tomasina, ha come elemento caratterizzante la creatività giovanile.  Gli allievi, infatti, attraverso la riscrittura del noto mito del poeta Orfeo e della sua giovane sposa Euridice, hanno composto un’opera musicale inedita, a partire dal testo drammaturgico per arrivare alla musica e ai brani per coro e solisti. La fase creativa si è articolata in attività laboratoriali pomeridiane: sotto la guida del Maestro Marino Mora, per quel che concerne la composizione dei brani musicali, l’orchestrazione e la parte corale; della professoressa Chiara Fabrizi per la scrittura creativa e la stesura della drammaturgia.  Poi hanno lavorato alla messa in scena, affidata all’ ensemble orchestrale, al coro e ai cantanti solisti e per quel che riguarda la recitazione al gruppo di giovanissimi attori del laboratorio teatrale “My Fermi” diretto da Andrea Gherardini, che ha curato anche la regia dell’opera. Il risultato si è tradotto in uno spettacolo di 45 minuti, in cui i diversi linguaggi artistici si sono perfettamente fusi.
”.
 “Il ‘Fermi’ inviterà nuovamente la cittadinanza a teatro il 31 marzo e il 1° aprile prossimi. Alle 21, sempre nella sala polivalente “San Carlo” di Arona, andrà in scena il ‘Prometeo incatenato’ di Eschilo, a cura dell'Accademia del dramma antico di Siracusa, ADDA, coordinata da Sebastiano Aglianò. Il 6, 7 maggio ci saranno gli spettacoli di fine corso dei laboratori artistici, mentre l’8 maggio la premiazione del concorso di composizione e poesia ‘La gioia di donare’ in collaborazione con Avis Arona. L’opera musicale ‘Orfeo, chi è costui?’ a fine maggio sarà portata in scena a Lecco nell’ambito del festival ‘LaivIn Action”.

 

 


 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.