1

Schermata 2020 03 24 alle 17.44.22

VALLESE-23-03-2020--Mentre iniziano le segnalazioni

di persone positive al Covid-19 nei cantieri edili vallesani, il sindacato Unia chiede al Consiglio di Stato di chiuderli tutti: "Le misure adottate dall'Ufficio federale della sanità pubblica per proteggere i lavoratori nei cantieri sono impossibili da mantenere- sostengono i frontalieri- ecco perché vari cantoni hanno deciso di chiudere i cantieri. Nel cantone di Ginevra, i cantieri sono rimasti chiusi fino a nuovo avviso. Il governo cantonale di Vaud avrebbe obbligato tutte le imprese di costruzione e le imprese industriali a interrompere il lavoro se le misure non fossero state rispettate dal BAG. Il Canton Ticino ha praticamente chiuso tutti i cantieri e gli impianti industriali che non avrebbero prodotto beni di prima necessità. Per proteggere i lavoratori edili, il sindacato Unia invita il Consiglio di Stato a chiudere immediatamente tutti i cantieri nel Cantone.

Il sindacato continua nel suo messaggio che dall'inizio della scorsa settimana è diventato sempre più chiaro, che le misure e le raccomandazioni delle autorità federali e cantonali per la protezione contro la pandemia di coronavirus nei cantieri non sono state seguite: "Poiché le misure prescritte sono semplicemente e semplicemente non realizzabili", Unia ne è convinta. Inoltre, non ci sono praticamente controlli sui cantieri. Dopo che Suva ha annunciato che avrebbe effettuato l'ispezione nei cantieri, solo una persona sarebbe stata disponibile nel Canton Vallese per ispezionare tutti i cantieri. Questa è "una situazione completamente assurda", ha detto il sindacato. Questa pratica esporrebbe i lavoratori edili a un grave rischio per la salute.

Al fine di proteggere gli operai edili e le loro famiglie, il sindacato Unia chiede al governo vallesano di seguire l'esempio dei cantoni di Vaud, Ginevra e Ticino e di chiudere immediatamente i cantieri nel cantone".

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.