1

zonca

ARONA- 27-12-2016- “Deluso dal comportamento della segreteria provinciale novarese della Lega Nord, e con me molti iscritti che da anni militano nel Carroccio. Anche il sindaco di Arona Alberto Gusmeroli, vice segretario regionale, non mi ha convinto. Ha fatto mettere in lista per la Provincia la neofita Monia Mazza di Arona, trascurando tutta la zona del medio novarese. Con il risultato che gli esponenti della lista 'Provincia Protagonista' sono quasi tutti della zona sud”. Non nasconde la delusione Andrea Zonca, sindaco di Gattico, dopo la presentazione della lista leghista con elementi di Fratelli d'Italia che concorrerà alle prossime provinciali: “Il mio è un discorso che riguarda molti iscritti che sono sconcertati da questo comportamento”. Nella lista di ispirazione leghista ci sono finiti anche il sindaco di Oleggio Castello, ex Fi, ora i Fratelli d'Italia, Renzo Norbiato, il sindaco di Oleggio Massimo Marcassa e Marta Vicenzi, figure ex di An. Nella lista , ispirata da Diego Sozzani di Fi 'La Provincia dei Comuni' è entrata Alessia Bacchetta, assessore proprio del Comune di Gattico, una fedelissima di Zonca, oltre ad Alberto Pilone, sindaco di Varallo Pombia, e Paolo Sibilia, consigliere di minoranza a Castelletto Ticino. Nell'aronese il Pd sarà rappresentato dall' ex di Fi Lorena Vedovato (Lista Provincia in Comune). Intanto nel Vergante la sezione della Lega Nord, una volta fortissima, è azzerata e sarà presto commissariata come spiega Gusmeroli, che ricopre anche il ruolo di vice segretario regionale: “Paolo Miazza, il segretario, è sparito e non ha più curato le riunioni. Sarà commissariata al più presto e rilanciata. Non è vero che stiamo perdendo iscritti. In quella di Arona e basso lago Maggiore siamo in crescita. Zonca forse voleva un posto in Provincia, ma abbiamo candidato Monia Mazza, presidente del consiglio comunale ed laureata in legge, anche per il discorso delle quote rosa. Non è una mia raccomandata, anche se fa politica attiva da poco. Con Zonca ci ho parlato, nessun problema”. Elis Piaterra, sindaco di Nebbiuno, spiega: “Nel Vergante non mi occupo di sezioni. Faccio il sindaco e il presidente di Comunità Montana e questo mi basta. Sono e resto leghista, della Provincia non mi occupo”. Per Luca Bona, ex vice presidente della Provincia ed ex segretario provinciale del Carroccio, Gusmeroli maschera i problemi: “Ci sono state delle epurazioni contro chi era legato a Cota e Bossi. Il sindaco di Arona è legato a Giorgetti, numero due della Lega Nord nazionale e vuole fare carriera politica ad alti livelli. E cosi' esegue gli ordini. In molti però non hanno rinnovato la tessera nel Vergante ed anche a Borgomanero dove c'è molto malcontento. E' stata costituita un'associazione culturale detta Alpi, che promuove il progetto dell'Insubria. Li' si puo' discutere e ci sono molti leghisti”.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.