1

App Store Play Store Huawei Store

cc funivia

STRESA - 13-09-2021 -- Volevano prendere un souvenir della funivia ma sono finiti denunciati. Costerà cara la bravata di due giovani fratelli aronesi di 19 e 21 anni che, nella prima serata di ieri, sono stati sorpresi dai carabinieri mentre girovagavano tra i rottami della cabina precipitata sul Mottarone il 23 maggio.

Il luogo è sottoposto a sequestro e inaccessibile. E, anche se apparentemente nessuno lo controlla, è videosorvegliato da qualche settimana. Tutt’intorno sono state piazzate telecamere ad alta definizione collegate in tempo reale con la centrale operativa di Verbania, dotate di apparecchiature sonore che si attivano con il movimento e che comunicano, in più lingue, che l’area è inaccessibile.

I due giovani, che erano saliti per una scampagnata in vetta insieme alle fidanzate, hanno ignorato ogni cartello di avvertimento, tentando di alzare il telo che protegge i reperti. È scattato così l’allarme sonoro che li ha indotti a darsi alla fuga.

Ma, in poco tempo, si sono trovati di fronte a una vera pattuglia dei carabinieri, inviata dalla centrale operativa. I militari hanno identificato i giovani e li hanno denunciati alla Procura per violazione di sigilli e tentativo di rimozione di cose sottoposte a sequestro.

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.